ATTIVITÀ DIDATTICHE

L’Orto Botanico e il Museo sono la culla della biodiversità del territorio del Monte Baldo. Le nostre attività si rivolgono ai nuovi custodi del nostro tempo e del nostro ambiente.

Luoghi

Un’ampia scelta di attività
Visite guidate all’Orto e al Museo

La visita guidata all’interno dell’Orto permette di osservare alcune delle specie presenti sul Monte Baldo. Questo territorio è noto fin dal sedicesimo secolo per la sua grande ricchezza floristica e presenta ancora oggi alcune specie di grande valore biologico e conservazionistico. È possibile, su richiesta, l’elaborazione di un foglio d’erbario.

Età: per tutti

Periodo: primavera, estate, autunno

Outdoor Education

Un percorso che permette di apprendere l’importanza di vivere in natura, rispettandola e prendendosene cura.

Età: per tutti

Periodo: Primavera, Estate, Autunno

A con-tatto con la Natura

Tramite attività e giochi si vuole lasciare traccia del vissuto percettivo come bagaglio esperienziale fondamentale.

Età: infanzia, primaria, medie, superiori

Periodo: Primavera, Estate, Autunno

Il tesoro dell’Orto

Un’avventura ludica all’interno di un ambiente naturale protetto, dove i bambini possono muoversi, risolvere enigmi e seguire piste.

Età: primaria, medie

Periodo: Primavera, Estate, Autunno

Il gruppo classe

Lavorare efficacemente in gruppo e favorire un clima collaborativo all’interno della classe, per portare beneficio durante l’anno.

Età: primaria, medie, superiori

Periodo: Tutto l’anno

Ambienti naturali

Il Monte Baldo è da tempo notoriamente conosciuto come Hortus europae (il Giardino d’Europa). Questo lo si deve alla grande varietà di ambienti presenti sul territorio, i quali garantiscono la presenza di quasi la metà delle specie vegetali presenti sull’intero arco alpino. Quest’attività ha lo scopo di andare a scoprire alcuni di questi ambienti, offrendo una panoramica su quali sono gli aspetti climatici, biologici e le problematiche che li caratterizzano.

Età: per tutti

Periodo: tutto l’anno

I colori delle piante

Nella nostra quotidianità siamo soliti vedere ed utilizzare materiali colorati chimicamente. Infatti, i coloranti sintetici che tingono, ad esempio, i capi d’abbigliamento sono ottenuti tramite delle reazioni chimiche. Tuttavia, queste tinture artificiali non sono le uniche che possono essere utilizzate per colorare stoffe o per dipingere. In passato erano infatti utilizzate esclusivamente i coloranti naturali, dal momento che quelli artificiali non erano ancora stati prodotti. Ciò dimostra che la natura ci offre ancora una volta quello di cui abbiamo bisogno, poiché tali tinture possono essere estratte da varie parti vegetali, quali foglie, frutti, fusti, radici e fiori.

Età: primaria, medie

Periodo: tutto l’anno

Colorare i tessuti con le piante tintorie

La chimica dei colori vegetali a confronto con tessuti diversi.

Età: superiori, adulti

Periodo: tutto l’anno

Fototrappole

Le fototrappole sono uno strumento molto utilizzato per lo studio della fauna di media-grande dimensione; con il ritorno negli ultimi decenni dei grandi mammiferi nel nostro territorio (cervi, caprioli, lupi, cinghiali…), questi strumenti diventano fondamentali per poter studiare questi animali in modo non invasivo. Purtroppo, quando si parla di fauna, le fake news sono all’ordine del giorno e può diventare complicato distinguere le informazioni scientifiche e verificate dalle bufale. Per questo motivo proponiamo quest’attività allo scopo di distribuire nozioni solide e rigorose sulla fauna locale e le tecniche utilizzate per studiarla a chiunque scelga di partecipare a questa attività.

Età: per tutti

Periodo: tutto l’anno

A spasso con il naturalista

L’attività prevede un’escursione nei territori circostanti l’Orto alla scoperta degli aspetti naturalistici e tradizionali che caratterizzano il monte baldo. Per questa attività proponiamo le diverse tematiche:

 

  • Piante e trincee di confine
    Età: medie, superiori, adulti
    Periodo: primavera, estate, autunno
  • Il sentiero naturalistico Francesco Calzolari
    Età: per tutti
    Periodo: primavera, estate, autunno
  • Geografia di una zona d’alpeggio, tra malga Gambon e Cerbiolo
    Età: medie, superiori, adulti
    Periodo: primavera, estate, autunno
  • Carbone e ghiaccio: vecchie economie di montagna
    Età: per tutti
    Periodo: primavera, estate, autunno
Bioindicatori

Il termine bioindicatori è stato definito più volte e in maniera diversa: in generale però vengono definiti come organismi che in base alle loro reazioni fisiologiche, di presenza/assenza ecc.. forniscono informazioni sull’ambiente in cui vivono. Qualunque definizione si scelga, emerge subito come i bioindicatori debbano essere utilizzati in modo praticoper stabilire lo stato di salute di un ambiente. Da diversi anni, infatti, si tende non più a considerare solamente i parametri chimici e fisici per determinare la qualità di un ambiente, ma anche quelli biologici poiché si è visto come questi restituiscono una visione integrata delle alterazioni che un ambiente subisce. Il ruolo dei bioindicatori sta infatti assumendo una sempre maggiore importanza nell’ambito della valutazione dello stato di un ambiente, per cui proponiamo questa attività con lo scopo di insegnare ai partecipanti in cosa essi consistano e come vengano utilizzati.

Età: medie, superiori, adulti

Periodo: primavera, estate

Botanica medica

Un approccio al valore terapeutico delle piante e alla fitoalimurgia, lo studio delle piante commestibili.

Età: superiori, adulti

Periodo: primavera, estate

Mindfulness per l’orientamento

Un percorso di mindfulness immersi nella natura per prendere consapevolezza di sé e orientarsi nelle scelte future.

Età: terza media e quinta superiore

Periodo: primavera, autunno

Vuoi maggiori informazioni?